Collezione delle Varietà Ortofrutticole
Tra le pregiate collezioni che la Facoltà di Agraria dell’Università Federico II di Napoli ospita negli ambienti della Reggia di Portici, una è costituita da circa 700 dipinti di varietà ortofrutticole, coltivate in Italia fra l’800 e gli inizi del ’900.

Nata come collezione didattica commissionata dal prof. Francesco De Rosa, primo titolare della cattedra di Orticoltura istituita nel 1901, e proseguita ed ampliata dai suoi successori, la raccolta ha assunto oggi un grande valore storico, artistico e culturale. Tutti i pannelli sono infatti dipinti a mano e raffigurano nella maniera più realistica e riconoscibile le varietà di frutta e ortaggi, costituendo un archivio di immediata consultazione. Quasi 500 sono realizzati con una tecnica che li rende tridimensionali; in più, molti di essi, portano la firma di raffinati pittori dell’8-900 napoletano e non solo. Fra gli altri, si possono ammirare i doviziosi acquerelli di Giovan Battista Filosa, quelli delicati di Gennaro Irolli, le vivide rappresentazioni di Enrico Ortolani, o, come nel caso delle pregevoli riproduzioni di datteri del Bugliesi, ricercato illustratore di cronache tripolitane, le accurate documentazioni di esplorazioni libiche. La raccolta rappresenta però, soprattutto, una testimonianza completa e preziosissima della biodiversità in ortofrutticoltura, una vera ”arca” visiva che conserva la memoria di centinaia di varietà di frutta e ortaggi coltivate in Campania e in Italia all’inizio del secolo scorso, molte delle quali abbandonate e da considerarsi estinte, offrendo importanti spunti di riflessione nell’attualissimo dibattito sulla perdita di biodiversità che sta affrontando il pianeta, e sulla globalizzazione-massificazione del cibo che arriva sempre più omologato e impoverito nei nostri piatti.

La collezione, restaurata e digitalizzata grazie all'impegno della prof. Stefania De Pascale e con il contributo di ROSSOPOMODORO, è stata presentata il 17 gennaio 2011 a Napoli nell’ambito del convegno “Biodiversità in Ortofrutticoltura: immagini e racconti”, tenutosi presso la Reggia di Portici, sede della Facoltà di Agraria, con il patrocinio dell'Accademia dei Georgofili. Una selezione dei quadri, disposti secondo un criterio di stagionalità dei prodotti raffigurati (Primavera-Estate e Autunno-Inverno), viene oggi esposta in maniera permanente nelle prestigiose sale della stessa Reggia.

www.rossopomodoro.it