centro musa
musei del sito reale di portici

youtube fb

oasis

L’orologio analemmatico appartiene alla categoria degli orologi orizzontali azimutali.
L’uso degli orologi solari analemmatici si fa risalire al XVI o al XVII secolo. In questo tipo di orologio solare il quadrante è su un piano orizzontale e l’ombra si sposta ruotando così come il sole ruota apparentemente intorno alla terra: l’ombra dello gnomone indica l’ora vera solare, l’angolo che la direzione solare forma con il nord geografico è definito azimut del sole. Sul quadrante le cifre delle ore sono disposte su un arco di ellisse che, così come le distanze fra le date poste sulla linea calendariale, sono calcolate per la latitudine del luogo che per Portici è di 40° 49’ N.
La particolarità di questo tipo di orologio è di avere lo gnomone mobile, che deve essere posto verticalmente sulla linea meridiana in corrispondenza della data dell’osservazione: la sua ombra segna le ore. Lo gnomone può essere una persona in piedi con i talloni sulla linea meridiana in corrispondenza della data del giorno corrente.
Il progetto gnomonico è stato sviluppato nel 2015 dall’ingegnere Antonio Coppola e dal professore Edgardo Filippone, mentre il progetto architettonico è dell’architetto Donatella Mazzoleni.

Eventi e news