centro musa
musei del sito reale di portici

youtube fb

 

17 aprile 2018
La nuova sfida del MUSA: attrarre finanziamenti da investire in opere infrastrutturali
Tre proposte progettuali presentate per l’inserimento in iTER Campania

Questa l’ultima iniziativa messa in campo dal MUSA per la promozione delle risorse naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche e scientifiche dell’intero complesso museale, nel più ampio programma di valorizzazione del sito reale della Reggia di Portici. Sono tre le proposte progettuali presentate per l’inserimento in iTER Campania, la piattaforma realizzata dalla Regione Campania per la mappatura ed il monitoraggio del fabbisogno progettuale campano relativo alla realizzazione di opere infrastrutturali. La candidatura riguarda la “Serra Desertica per l’Orto botanico di Portici”, il “Restauro dell’Orto Botanico di Portici” ed il “Restauro dell’area della pallacorda nel Parco Gussone”. Tutti interventi miranti al restauro, riqualificazione e rifunzionalizzazione di beni pubblici a forte valenza storico artistica. L’obiettivo di iTER Campania è quello di evidenziare la presenza di progetti, esecutivi e cantierabili, che siano compatibili con quanto previsto per gli appalti di lavori, nel rispetto della normativa in materia, ed è rivolto a vari soggetti pubblici tra cui le Istituzioni Universitarie Pubbliche. I finanziamenti consentiranno, se attivati, il raggiungimento di altre importanti tappe per il MUSA nell’ottica di un sempre maggior rilancio del sito reale.