centro musa
musei del sito reale di portici

youtube fb

 

mosaico musaIl MUSA nasce dalla fusione dei Musei delle Scienze Agrarie e costituisce uno dei Centri museali dell’Ateneo Federico II di Napoli. È stato istituito nel 2011 ed è localizzato nel Sito Reale di Portici. Il MUSA comprende: l’Orto Botanico di Portici, il museo Botanico Orazio Comes, il museo Entomologico Filippo Silvestri, il museo Mineralogico Antonio Parascandola, il museo di Meccanica Agraria Carlo Santini, il museo Anatomo-zootecnico Tito Manlio Bettini e la Biblioteca storica dei musei; Il MUSA gestisce anche la fruizione dell’Herculanense Museum. Il rilevante patrimonio di collezioni scientifiche del MUSA è una testimonianza della storia delle scienze e delle tecnologie agrarie dell’Italia meridionale e delle esplorazioni in terre straniere.

 

Mission

Il Musa è un complesso museale in divenire. La nostra missione è esprimere il valore culturale del patrimonio architettonico e storico-artistico, custodire e valorizzare le collezioni museali, condividere col visitatore un percorso esperienziale.
Vogliamo creare sinergie territoriali, promuovere le risorse naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche e scientifiche dell’intero complesso museale; il nostro patrimonio testimonia le relazioni dell’uomo con la storia e con la propria cultura dal settecento ad oggi.

 

Vision

Si può dire che la ‘museologia della meraviglia’ fa perno sullo stupore di fronte all’inusuale o al meravigliosamente bello, la ‘museologia razionale’ suscita la curiosità e la ‘museologia evocativa’ fa perno sul sentimento.
G. Pinna

Vorremmo che il MUSA abbracciasse tutti i linguaggi della museologia per dar voce ai numerosi collezionisti che hanno contribuito, nel tempo, a creare il nucleo museale.
La nostra visione di museo si fonda sullo stupore, sulla curiosità e sull’emotività. Abbiamo bisogno di sguardi stupiti che sappiano proiettarci in un futuro attivo in cui il museo svolga un ruolo di raccordo, promulgatore di idee e di nuove forme di comunicazione. Abbiamo bisogno di sentimenti di affezione al bene per stabilire un dialogo istituzione-territorio che si nutra delle continue produzioni e attività e che incoraggi il dibattito.

Eventi e news